Il rumore della musica e il silenzio assordante

concerto parco ducale

È un problema che mi sono posto da un po’ di tempo. La differenza fra musica e rumore. Ho fatto delle ricerche in proposito e nessuna è riuscita a soddisfarmi, mi spiego meglio. A Livello scientifico non c’è nessuna differenza sono entrambe onde che si propagano nell’aria. La differenza sta secondo me nel nostro sentire, cioè quello che per me è musica per un altro può essere rumore (tutto relativo) e poi c’è il volume o intensità che sopra una certa soglia è micidiale a 200 db ti possono sanguinare le orecchie, anche se suona Paganini. Ora diciamo che il rumore è ciò che non si vuol sentire e il paradosso è che il rombo di una Ferrari può esser considerato musica mentre la voce di un uomo che non sopporti fastidiosa Concludendo ciò che non vuoi sentire è rumore ma soprattutto ciò che sei obbligato a sentire o ti è imposto diventa una violenza ma può benissimo essere definito crimine.
Al contrario il silenzio può essere considerato un segnale di allarme il silenzio è il rumore della morte.
Forse gli uomini si circondano di rumori per paura della morte.
                                                                                                          Miksocrate
    
06 Ago 2011