Post in evidenza

Esilio

Immagine
Foto di Eric Lattourgue


Va Piano Mick.
Hai studiato ottimismo per trentatré anni.
Niente da fare.
Dimentica l'egoismo adolescente,basta con quell'orgoglio.
Hai Fatto qualsiasi lavoro, tutti i Movimenti di Uomini Perfetti,
le armoniche Impossibili.

Hai licenziato la notte invernale tanto tempo fa.
I centesimi di rame in fondo al cassetto.
 L'acciaio freddo della produzione Umana, la Foresta di tubi inox affogati Nel mercurio.
Le albe grigie, i raggi di luce.

Le donne curiose delle antiche follie, i sensi invecchiati.
Stand-by universo,
prima che il puro rumore dei rapper mi tolga la memoria.


Oh nera madre diamante d'amore!
Chiedo Perdono ai di miei sogni calpestati.
Oh mia madre donna degli Altipiani!


Un esilio di assurda magia, il Movimento di femmine stanche  precipita dentro il vapore industriale, immaginando il silenzio. Oceano indifferente, tempestoso e atrocemente liquido.

Per Angelina stella del mattino.
Una nota di musica che mette da parte le equazioni, unico i…

Tutto é regalato

  
Smile photo by Nasif

                                          



Spesso lo scordo ma se solo potessi imprimerlo nella mente per sempre ogni giorno che mi sveglio forse la mia vita sarebbe migliore ,lo so è difficilissimo perché il cervello è programmato per la sopravvivenza e il multitasking, gli eventi esterni e il continuo comunicare gli impediscono spesso di far lavorare in esecuzione background il mio programma di filosofia applicata alla vita quotidiana. Se solo potessi ogni mattina quando accendo il mio cervello, vorrei che questo software si mettesse in moto sempre con il bello e il cattivo tempo e restasse lì acceso fino alla fine dei miei giorni come un programma per PC che non lo vedi, ma sta lavorando ed è essenziale per il suo funzionamento. Perché filosofeggiare, è bello e molto semplice ma applicare quello che si pensa o quello che si vorrebbe essere, è assai complicato.
Se penso che, miliardi di giorni siano stati vissuti da altrettanti miliardi di persone, e che infinite albe e tramonti sono stati visti a volte nella totale indifferenza, fiumi di vino, cattiverie gratuite, amori recisi, libri non letti, posti non visti, i miei figli e i figli dei miei figli, le continue scoperte e le stelle, mi porta a non sprecare ogni secondo e a immagazzinare il più possibile i doni e lo spettacolo che l’universo mi mette continuamente gratis davanti agli occhi.











Adesso è il mio turno non devo buttar via niente! Voglio, onorare ogni singolo giorno. Perché ogni giorno sarà un ottimo giorno per vivere o morire. Voglio, mischiarmi fra le genti, parlar con i cani e osservare i gatti, urlar nel bosco e nuotar nei mari, perdonare gli sgarbi e bere il vino e ridere in compagnia ma, soprattutto usare la perla dell’’immaginazione, che io reputo sia la primaria fonte di felicità, e il grande dono quotidiano che sono le schegge di diamante dei piccoli momenti, i sorrisi e gli sguardi delle persone amate.
Poche parole per sintetizzare il mio pensiero, grato alla vita e alle donne e come non ricordare il nümàl filosofo della bassa parmense Tinelli Andrea “alias el Tino” il cui motto è:<< Tutto è regalato>>.Post scritto in sala d’attesa del pronto soccorso.   


                                                                                                                                                                            Miksocrate

Top Ten

I silenzi che mettono a disagio

Asmara blues

Ti rivedrò lassù

Incontinenza Psichica

Mick, stai allegro

La gentilezza è rivoluzionaria

My little Asmara

IL GRANDE CACCIATORE

Camminare in città a piedi nudi

L’incubo del babbuino