Post in evidenza

Esilio

Immagine
Foto di Eric Lattourgue


Va Piano Mick.
Hai studiato ottimismo per trentatré anni.
Niente da fare.
Dimentica l'egoismo adolescente,basta con quell'orgoglio.
Hai Fatto qualsiasi lavoro, tutti i Movimenti di Uomini Perfetti,
le armoniche Impossibili.

Hai licenziato la notte invernale tanto tempo fa.
I centesimi di rame in fondo al cassetto.
 L'acciaio freddo della produzione Umana, la Foresta di tubi inox affogati Nel mercurio.
Le albe grigie, i raggi di luce.

Le donne curiose delle antiche follie, i sensi invecchiati.
Stand-by universo,
prima che il puro rumore dei rapper mi tolga la memoria.


Oh nera madre diamante d'amore!
Chiedo Perdono ai di miei sogni calpestati.
Oh mia madre donna degli Altipiani!


Un esilio di assurda magia, il Movimento di femmine stanche  precipita dentro il vapore industriale, immaginando il silenzio. Oceano indifferente, tempestoso e atrocemente liquido.

Per Angelina stella del mattino.
Una nota di musica che mette da parte le equazioni, unico i…

A spasso con Renny

renault 4


  
I bei ricordi sono come le prime gocce di pioggia di un temporale estivo.
Non ho posseduto tante auto ma sicuramente quella che ho amato di più è stata la Renault 4 rossa. 






Quanti ricordi, se devo dare un voto della mia vita in quel periodo, direi un otto.Le Ho voluto dedicare uno spazio con un post in questo blog.Ero vicino alla mia Renault 4, dentro una canadese con il mare davanti e il vento tiepido che lessi una poesia di Santayana che mi emozionò in modo indicibile. Cape Cod. Continuo tuttora a considerarla la migliore delle sue poesie:




pkoto by Donvucl



La bassa spiaggia sabbiosa e il pino nano,

la baia e la linea lunga dell’orizzonte.

Quanto lontano da casa!

Il sale e l’odore di sale del vento oceanico

E le pietre rotonde che alliscia la marea.

Quando giungerà la barca?

I resti bruciati, rotti, carbonizzati

E la traccia profonda lasciata dalla ruota.

Perché il mondo è così vecchio?

Le onde merlate di bianco e il cielo immenso e grigio

Solcato dai lenti gabbiani e dai corvi.

Dove sono tutti i morti’

Il lieve salice piegato verso la fangaia

E il grande scafo marcito, e i tronchi sull’acqua.

La vita porta dolore!

E, fra oscuri pini, lungo la sponda liscia

Il vento che flagella. Il vento, sempre il vento!

Che sarà di noi?
                                                                 
Santayana


Dancing in the dark


   







Miksocrate


mf

Top Ten

I silenzi che mettono a disagio

Asmara blues

Ti rivedrò lassù

Incontinenza Psichica

Mick, stai allegro

La gentilezza è rivoluzionaria

My little Asmara

IL GRANDE CACCIATORE

Camminare in città a piedi nudi

L’incubo del babbuino