La gentilezza è rivoluzionaria



«Sono convinto che a qualunque livello, familiare, tribale, nazionale, internazionale, coltivare la compassione
costituisca la chiave per aprire la porta su un mondo felice.
Non abbiamo bisogno di diventare religiosi, non abbiamo bisogno di ideologie. Abbiamo invece bisogno di sviluppare le qualità umane». Dalai Lama Tenzin Gyatso





Se devo pensare a un linguaggio universale che vada oltre i nostri organi di senso, non posso che pensare alla gentilezza.

An incredible vibration, una sensazione di pace e amore che fa dimenticare per un attimo tutti i nostri problemi.


Un fragile e delicato fiore che nonostante il rischio di essere 

ignorato e calpestato ha la potenza di raggiungere la nostra 

anima donandoci quel senso di amore e di felicità con quel 

tipico naturale sorriso.


Ne era convinto il grande maestro della non-violenza 

Gandhi, quando affermava che :
 “ La fragranza rimane sempre nella mano di chi porge la rosa”.



                                                                       miksocrate



mf