Mom:”Mik se tu stai bene io sto bene; senti come batte il tuo cuore".



Photo by Herbert Tobias



la cosa peggiore è il silenzio.
l'oscurità-
Il tuo respiro era musica, la certezza che tutto andava bene..

Cosa potevo fare?
Quando non ce la facevi più  a muoverti, a respirare ,a mangiare.

Dimmelo !
Lo sapevo fin dall'inizio quando leggevo le analisi, ma rifiutavo di crederlo.

Una sera ho fatto una festa solo per te ,i tuoi piatti preferiti-
Ho cantato e tu ridevi, ti ho detto che ti volevo bene, ti abbracciavo e ti cullavo.

Dopo niente ha avuto più 
importanza.

Fuori piove. Si! piove.
Sono quì... sono qui Mammy...
Buon voyage

"Mom ti do appuntamento in cielo .
Ti rivedrò lassù mia dolcissima mom...

mik


Altra terra mare sospiravi
-
Trovare una Citta, un supremo approdo,
Da contrapporre a questa, dove incombe
Su ogni mia passione una condanna…
-Kavafis





Anse Royale/Seychelles

4 ° 44 '30 "S

55 ° 31 '00 "E

A Mahè la casa vuota

Alla fine del mondo abbandonata /

Nei silenzi.

La grande casa ad Anse Royale.

Le finestre a vasistas./

Il geco  immobile

La vecchia tela del ragno, le pietre./

Anni prima sentivo

Il lamento dei Takamaka /
  

 Dolce la strada al tramonto/

Le sbandate a piedi nudi

A les Canelles, palmeti fruscii, tonfi sordi./

Cerca di non dormire Mick

Les masdames volteggiano in gonne colorate, /

i gioielli di Rick eretti nel grasso./

Sex machine/ remore/

Corpi come pistole bruciano troppo in fretta-/

Gli occhi stanchi, il lato oscuro

 Le Maschere./

 Rasputin e i suoi amori.
   
Dio Oceano!

I cani romantici alla macchia,

 il granchio rosso che arranca./

Io sono il miracolo nel mio sogno azzurro.

Io qui per caso lettore di Rimbaud

Io il bambino dagli occhi sgranati/

Sentivo le foreste di mille anni prima… 

Cerca di non dormire Mick…
  

Dopo tramonto.
 
Sei andato via .

Una strada tortuosa in mezzo alla foresta

Troppo giovane./


Graffi fosforescenti nella notte

Le pietre nude nessuno le aspetta

Paradisi, Inferni dimenticati, vite alcoliche/

… stanno per chiudere./


Insetti ronzano su orchidee tristi./

Luna piena,

Mezzanotte

Le conchiglie in La Maggiore

Nubi nere in lontananza/


Il giardiniere mi ha detto che eri partito.

Il cimitero è troppo lontano, dimenticato/

Ogni giorno. Ogni ora, ogni minuto
  
Impastato di bitume, auto schizzano salsedine-
 
La tomba, il dolore/
  

Menelik!

Non ricordi più la luna/

Guardo l’oceano e respira.

Voglio cantarti un semitono di pianto amaro.

Senti la musica/

Dell’oceano di mille anni prima./

Più tardi  /

Attraverserò il punto preciso

In mezzo alle tue calde lacrime/.



Mick










photo by nick brandt


Riflessione primaverile sconclusionata


Un accordo di chitarra poteva scatenare le bestie ululanti di piazza Garibaldi. Era fantastico

Una vecchia chitarra vissuta che portava nella cassa i segni di tante battaglie, aveva visto guerre, risse, amori recisi, falde di merda putrefatta, il manico era liscio stretto , il suono il suo segreto. I gradini della vecchia chiesa di San Vitale…facevano da palco e…vai It's another tequila sunrise
Starin' slowly 'cross the sky, said goodbye


La mia compagna di avventure aveva visto mezzo mondo sempre insieme fino a quando in un momento di debolezza avevo deciso che se io non potevo rimanere alle Seychelles era giusto che non fosse coinvolta , e così la regalai a Pascal il pescatore di Mahe.
L'ultima volta che l'ho sentito dopo quasi trent'anni mi ha rassicurato che la mitica è ancora in ottima forma.

La musica dell'universo i sapienti dicono che sia matematica ma a me questa cosa qui non garba.

Come fai a spiegare la musica con la matematica.
Cos'è il tempo nella musica? una nota arriva non separata dalle altre e procede nel silenzio a creare una melodia.

Ma che tempo è quello? C’è un attimo che passa continuamene per diventare passato, e c'è un attimo che contiene il passato e quindi il futuro.

La scienza e troppo fondamentalista per i miei gusti nelle sue teorie per capire l'universo, sento che qualcosa si è perso abbandonando gli altri sistemi.




Un anno strano questo, il mio cinquantasettesimo, sento varie sensazioni questa voce di mutamento. Non m’interessano più le politiche, i dittatori mascherati e tutto quello che ho fatto in passato ,mi attrae la natura il vento il mare il cielo stellato e spesso mi perdo ad osservare questo capolavoro infinito e mi vengono in mente con rimpianto le grandi piccole cose della mia vita, tutte le mattine mi sforzo di trovare l'armonia la mia musica cercando ad orecchio di seguire il Direttore

Nel balcone dove ho allestito un piccolo studio, nella penombra ascolto il silenzio, chiudo gli occhi e viaggio con la mente verso spazi infiniti, colori ,terra rossa, il mar Rosso dove il sole tramonta come in nessun luogo al mondo giù veloce dentro fino ai polmoni del tropico.

"Mick Se vedi una striscia verde attorno al sole che tramonta, allora la tua fidanzata è innamorata di te"
diceva il vecchio marinaio dalla pelle incartapecorita dal sole. Sono dentro il solito sogno.

La vita, la coscienza, l'essere umano: son calcoli matematici? Possono essere descritti, spiegati dalla scienza? Mah… Non c'è una scorciatoia comoda l'unica soluzione è sempre stata dentro di me
Non so che porre domande ,tutta la mia vita ho posto domande.

le risposte... le ho cercate come un matto ma sono qui dove sono sempre state. Dentro questo sogno.


photo by Nick Brandt

Un sogno dentro un altro sogno. Lascerò dietro le immagini del dolore. Seppellirò questo maledetto incubo che mi dice crescerai e dimenticherai.

Sono qui insieme ai miei angeli romantici e qua' resterò.
Se solo al termine mi resta questo sogno il resto non avrà nessuna importanza.
                                 




                                               m.f.





#Mick, stai allegro
   (Titti)





Difendere l’allegria come una trincea
difenderla dallo scandalo e dalla routine
dalla miseria e dai miserabili
dalle assenze transitorie
e quelle definitive

difendere l’allegria come un principio
difenderla dagli incubi e dagli incubi
dai neutrali e dai neutroni
dalle dolci infamie
e i gravi diagnosi

difendere l’allegria come una bandiera
difenderla dal fulmine e la malinconia
dagli ingenui e dai furfanti
dalla retorica e dagli infarti
dalle epidemie e dalle accademie

difendere l’allegria come il destino
difenderla dal fuoco e dai pompieri
dai suicidi e dagli omicidi
dalle vacanze e dall'oppressione
dall’obbligo di essere allegri
dalla brina e dall’opportunismo
dai trafficanti dell’allegria

difendere l'allegria come una certezza
difenderla dall'ossido e dalla rogna
dalla famosa patina del tempo
dalla trascuratezza e dall'opportunismo
dai ruffiani e dalla risata

difendere l’allegria come un diritto
difenderla da dio e dall’inverno
dalle maiuscole e dalla morte
dai cognomi e dalla pena
dall’azzardo
difenderla
sopratutto dall’allegria.

Traduzione m.f.

M.Benedetti



m.f.

Disqus for kigheghe



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post in evidenza

Goccia che cade

photo by  Mitchell Kanashkevich # G occia Sono goccia d’acqua che cade. Goccia madre figlia. Arrogante, crudele. D...

Ciò che trovo è mille volte più bello di ciò che cerco

Welcome


Welcome to my word,my soul,my refuge,in my silence,in my pain,my thought never revealed,hidden my dream,in my deepest needs...

Questo blog non ha scopo di lucro,nato il 25/agosto/2011 in un punto,uno spazio ed un tempo della mia vita non prevista.

Dedicato alla memoria di mio fratello Riccardo Carbognin umile artista che ha curato la grafica ispirato la maggior parte dei racconti.

L'autore è un "filosofo" dei poveri,musicista degli umili,ex fotografo,tanti mestieri,uno dei tanti,operaio di sogni.Kigheghe è un locale immaginario alla fine del mondo frequentato da poeti,musicisti.umili eroi e sognatori folli.

Kigheghe a Parma significa "chi c'è...c'è".

Il blog vanta la collaborazione di amici e artisti solitamente "fuori catalogo"un intero mondo che si rivolge a tutte le schegge africane e non sparse nel pianeta terra come una collana di perle spezzata.

L'Africa, la mia terra natia ormai è persa ma in questo blog rivive magicamente nei miei ricordi...

"Vivevo nel bush uscivo di casa ed avevo il mare tutto per me...ma non lo sapevo".

Michele Fedele. Alias miksocrate



Contattami !

Contattami !
Puoi inviare da qui un email

Post più popolari

Post più letti ultimi 30 giorni

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

feed

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Powered by Blogger.

Tags

d
acqua action Alabama alien altopiano Amazzonia amore amsterdam angoscia Armi Asia asmara asordante assisi azioni balena banana barbarie basta lavorare BCE blu velvet blues Bruce buddismo caccia Caino california Calvino Canada cantico carbognin cervello cher cielo città civiltà clandestini class comico coraggio corteo Cuba curarsi danno danza denaro diamante dio diploma DOMANDE dream economia economy Eraclito esistenza estévez Ethiopia etica europa face fame fantasia farfalla feliciano felicità fiamme figlia filosofia finanza finazcapitalismopsicotico follia.credenza fondi pensione fotografia Francesco frontiere futurista futuro genere umano giappone giardino grida grossa guerra Hendrix Hitler homo immaginazione immigrazione.multiculturalismo impero incubi inferno infinito irresponsabile italia laurea leggere leopardo libro linguaggio luce del sole luna mania.anarchia mare massawua meditazione mercato millesimo mimetismo mistero mondo Money Montale morale morte nascere nato nome oblio occhi occhio oceano odio onde pace palma paradiso parma passato paura perchè perdonare piedi.nudi Pink-floyd potere produzione fabbrica profitto psicoanalisi radice razza razzismo realtà religione Renault4 ricordo ridere riesco rinascimento risata ritorno rivoluzione rock rumore sapere scienza scimmia secondo seychelles silenzio socrate software sogno sole sonno sonoro spazio spirito spray stelle storie stupidità SUD tasse TEMPO terra terremoto Toronto tre note autunno parmigiano Truffaut tutto è regalato università uomo vento virtuale vita vivere volume wasser